Ha chiarito la sua posizione davanti al giudice Alessandro Giordano. Il poliziotto 40enne in stato di fermo, per avere sparato e ferito un 21enne, Nicolò Giommi, durante una lite, nelle prime ore di domenica 22 gennaio, in via Flavia ad Ancona era in aula questa mattina al tribunale di Ancona per l'udienza di convalida del fermo. Al momento il 40enne si trova agli arresti domiciliari con l'accusa di tentato omicidio premeditato e lesioni. Il giudice si è riservato di decidere sulla convalida e sulla misura cautelare.