Il boom del turismo outdoor nelle Marche tra opportunità e rischi. Si lavora per aprire nuovi sentieri, più agevoli e vicini alle esigenze di escursionisti meno arrembanti e più attenti al paesaggio.

I nodi, invece, hanno a che fare con una viabilità da ripensare (il tutto esaurito della fioritura di Castelluccio nel 2021), e con un'offerta da migliorare, in qualità e quantità, ricostruzione post sisma permettendo.

Servizio di Lucio Cristino.