E' ufficiale da marzo Aeroitalia smetterà di volare da e sull'aeroporto delle Marche. Per garantire i voli di continuità territoriale su Milano, Roma e Napoli ora Enac dovrà lavorare a un bando che permetterà di selezionare in via emergenziale un nuovo vettore che dal primo aprile faccia proseguire il servizio. Questo in attesa di poter realizzare un nuovo bando per trovare invece in via definitiva il sostituto finale di Aeroitalia. Ma anche se la compagnia gestita da Gaetano Francesco Intrieri se ne va la tempesta sulla gestione dell'intera vicenda non si placa. A riportarla in aula con una serie di interrogazioni i consiglieri del partito democratico. In particolare si chiede chiarezza sul contratto di marketing da 750mila euro stipulato tra Aeroitalia e l'Atim, l’Agenzia regionale per il turismo e l’internazionalizzazione, poi saltato.