Aveva scelto Instagram per mostrare a tutti le sue intenzioni, terribili, quelle di mettere fine alla propria vita, ma proprio su istragram ha trovato un aiuto concreto. E così quello che poteva essere il racconto choc della morte in diretta online è diventato una storia di speranza, speranza anche nei social e nel mondo di internet. 

Una ragazza anconetana di 19 anni è stata salvata da due followers, due amici virtuali, conosciuti online, uno dei due, di Padova, ha deciso di chiamare la polizia, raccontando ogni cosa, l'altro di Ancona è invece riuscito a mettersi in contatto direttamente con lei e l'ha convinta a desistere. Una storia a lieto fine insomma che ci insegna a non demonizzare i social, anche se come spiega la criminologa e psicologa Margherita Carlini, non bisogna mai abbassare la guardia sui pericoli della rete.