Il concerto di Ultimo è stato la prova generale per parcheggio e viabilità alternativa ad Ancona in vista del concerto di Vasco Rossi, il prossimo 26 giugno quando si attenderà il doppio del pubblico previsto per la serata di venerdì, cioè 40mila persone. Una gestione diversa del traffico per soddisfare la richiesta di posteggi, dato che la commissione di vigilanza ha deciso di istituire un’area-cuscinetto di sicurezza riservando il parcheggio dello Stadio del Conero solo a bus turistici, scooter, disabili e ambulanti.

In zona Tavernelle le prime deviazioni all’altezza dello svincolo per il liceo Galilei con il consiglio dei vigili urbani di utilizzare il parcheggio scambiatore di Tavernelle e poi la navetta. Nella zona sud della Baraccola invece i mezzi sono stati indirizzati verso i posteggi nell’area Confindustria di via Filonzi che è stato poi chiusa al traffico fino all'incrocio con Via Flavia. Da lì tutti a piedi verso la Cameranense per raggiungere lo stadio. Chi è arrivato con largo anticipo è riuscito a posteggiare l’auto sul lato destro della strada verso l’Arco degli Angeli, prima che appunto via Filonzi venisse chiusa. Numerose le macchine che si sono riversate nelle strade della zona Ponterosso e Passo Varano, mentre dopo la chiusura di Via Flavia alle 19:30 le auto sono state indirizzate dagli agenti della municipale aiutati anche da 10 ausiliare del traffico di M&P nelle aree di sosta lungo via Albertini.

Molto utilizzati i bus navetta come i parcheggi a nord, ma sottolinea il comandante dei vigili urbani Liliana Rovaldi ci sono alcuni aspetti da ritoccare in vista del 26 a cominciare da un numero maggiore di navette e una maggior pubblicità dei parcheggi nella zona sud. Fermo restano che per il concerto di Vasco Rossi saranno disponibili posteggi anche al grosscenter.