Sostenere la ripresa del settore del trasporto pubblico eseguito con servizio taxi o noleggio con conducente, facilitare l’accesso al trasporto pubblico non di linea da parte di persone in difficoltà e favorire un’efficace distribuzione degli utenti del trasporto pubblico: sono queste le motivazioni alla base della decisione assunta dalla Giunta comunale di erogare buoni viaggio in favore di alcune categorie più deboli per poter utilizzare il trasporto pubblico privato, taxi e NCC, anche ad Ancona