La Procura di Ancona ha aperto un fascicolo per omicidio volontario in relazione al ritrovamento, ieri a Chiaravalle (Ancona), dei corpi senza vita di madre e figlio, di 78 e 54 anni, a terra vicini con con ferite e sangue tali per cui si ipotizza un caso di omicidio suicidio.

I due – Loredana Molinari e Maurizio Bucciarelli – abitavano insieme nell'appartamento di via Gramsci 20.

    Il pm Ruggiero Dicuonzo ha disposto le autopsie, la cui data non è stata ancora fissata, per accertare le cause delle morti ma anche da quanto tempo i due fossero deceduti.

I cadaveri erano infatti in avanzato stato di decomposizione e la morte potrebbe risalire ad alcuni giorni fa: la segnalazione era arrivata da alcuni vicini che avevano sentito un forte odore provenire dall'abitazione.

    Sul posto erano intervenuti i vigili del fuoco per aprire la porta della casa, trovata chiusa, e i carabinieri oltre al medico legale e al pm Dicuonzo.

Secondo alcune testimonianze le vittime erano persone riservate e nessuno aveva mai sentito litigi di particolare; i condomini non li vedevano da circa una settima. Mentre la donna stava in casa, il figlio lavorava fuori e tornava la sera.