Tranquillo e disponibile nei confronti degli inquirenti. Così si definisce tramite il suo legale Simone Gresti, il 43enne da mercoledì iscritto nel registro degli indagati per la scomparsa della sua fidanzata 27enne Andreea Rabciuc di cui si sono perse le tracce lo scorso 12 marzo. L'ipotesi di reato è di sequestro di persona. Un atto dovuto spiega subito il suo legale, l'avvocato Emanuele Giuliani per permettere a Gresti di partecipare agli accertamenti irripetibili che la procura disporrà a breve su alcuni oggetti sequestrati all'indagato.

Domani mattina invece ci sarà un sopralluogo degli inquirenti nell'area del casolare a Montecarotto ora sotto sequestro, da cui si è allontanata la 27enne dopo aver avuto una furiosa lite con Gresti e dove è stata vista l'ultima volta prima di scomparire.