"Probabilmente il fenomeno sismico ha colpito più duramente la città di Ancona rispetto anche a territori, aree e comuni geograficamente più vicini, anche se non di molto, all'epicentro".  Così la sindaca di Ancona, Valeria Mancinelli dopo la sequenza sismica iniziata il 9 novembre con la scossa di magnitudo 5.5 con epicentro al largo della costa pesarese.

"Dai primi dati che ci sono arrivati dai vigili del fuoco – aggiunge -, il numero delle richieste di sopralluogo degli edifici privati in Ancona, è di circa otto volte superiore a quello registrato nella città di Pesaro" e anche se "possono dare esiti diversi, diciamo che quando c'è una richiesta di sopralluogo è perché evidentemente un sintomo più o meno grave c'è".