Hanno sfilato in corteo lungo via XXIX settembre, hanno pacificamente ‘occupato’ piazza del teatro e l’ingresso alle Muse, quindi sono saliti fino in piazza del Plebiscito per essere ricevuti dal prefetto Darco Pellos. In 200, tra operai e rappresentanti sindacali hanno portato la vertenza Elica, e la protesta, dal Fabrianese ad Ancona al grido di “Lavoro” e “Basta delocalizzazioni”