Una coppia che si spezza, un funerale mancato, il contatto fisico che fa paura. Ritratti, piccole storie oltre i numeri e la cronaca della pandemia. Ascanio Celestini, li restituisce in parole narranti alla Mole di Ancona. Ecco “I parassiti. Un diario nei giorni del Covid-19”, andato in scena con Amat nell’ambito della 16esima edizione del festival “La punta della Lingua” che si svolge tra Recanati, Macerata e Ancona.

Fanno parte del diario della pandemia anche attori, artisti fermi e teatri vuoti.

Servizio di Linda Cittadini