SENIGALLIA – Una donna è rimasta gravemente ferita dopo essere stata investita da un’auto in viale dei Pini a Senigallia. E’ stata soccorsa con un codice di massima gravità dall’eliambulanza che l’ha portata all’ospedale regionale di Torrette dove si trova attualmente ricoverata.

Ancora sangue sulle strade. Nel pomeriggio di mercoledì 8 settembre a Rosciano di Fano ha perso la vita in sella alla sua moto Alessandro Minardi, di 57 anni, meccanico del posto. L’impatto con un’auto guidata da un ragazzo di Milano di 26 anni non gli ha lasciato scampo. Da una prima ricostruzione sembra che la moto viaggiasse in direzione entroterra quando c’è stato lo scontro con l’auto che stava eseguendo una manovra per girare a sinistra in un punto critico già teatro di altri incidenti stradali.

La tragedia della giovane biker. L’altro dramma lunedì scorso, con la morte di Jennifer Fiori, motociclista di 35 anni, ex ciclista professionista morta sulla strada Corinaldese. Per chiarire i contorni della tragedia e analizzare la dinamica del sinistro è stata disposta l’autopsia. Due gli indagati per la morte della giovane donna: si tratta di un 77enne e di una 28enne, entrambi di Senigallia. Il primo era alla guida dell’auto che avrebbe urtato la moto della ragazza, mentre la seconda avrebbe investito il corpo della motociclista, sbalzato dalla parte opposta della carreggiata.

Le due vittime dello schianto in superstrada a Loreto. Venerdì scorso la carambola mortale lungo la statale tra Porto Recanati e Loreto. Sul colpo aveva perso la vita Antonio Cariello, agente di polizia penitenziaria di 35 anni che si trovava in sella alla sua moto. Lo schianto aveva coinvolto la vettura dove viaggiavano Giorgio Pelosi di 90 anni e sua moglie. Entrambi erano rimasti gravemente feriti. L’anziano è spirato lunedì scorso, dopo tre giorni in agonia in ospedale a Torrette di Ancona.