Brillano gli occhi di Luca, mentre inserisce le chiavi nella toppa. L’appartamento in via Ruggeri, nei cosiddetti quartieri nuovi della periferia anconetana, sarà un luogo dove persone giovani con disabilità potranno sperimentare un modello di vita domiciliare indipendente grazie ad un assistente personale. Il progetto C’Entro anch’Io è stato presentato alla Regione dal comune di Ancona, insieme a diverse associazioni ed è stato finanziato con 100 mila di euro per l’assistenza domiciliare, l’immobile è frutto di un accordo con Erap e con Ikea e Rotary per gli arredi.