Dal porto al Fabrianese, il filo rosso è tutto in una parola: lavoro. Dignitoso, tutelato, stabile e sicuro. Declinazioni dei quesiti referendari che propone la Cgil e di cui i metalmeccanici della Fiom hanno discusso riuniti in assemblea alla Fincantieri di Ancona. Il cuore è la rottamazione del Jobs Act