Resta alto il numero di nuovi casi nella nostra regione: 1.884 nelle ultime 24 ore. Schizza in su con un balzo di quasi 80 punti il tasso di incidenza su 100mila abitanti. Oggi arriva a 840,67, ieri si era fermato a 761,75. Due i morti nelle ultime 24 ore, che portano il totale delle vittime dall'inizio della pandemia a 3291.

Nonostante l'impennata dei contagi, la nostra regione continua a essere la migliore nel centro Italia, nel Lazio l'incidenza è arrivata a 1400, in Umbria e Abruzzo ha raggiunto quota 2000, in Toscana 2500.

Aumentano però i pazienti ricoverati negli ospedali, + 4 in area medica nelle ultime 24 ore, con un tasso di incidenza del 25,4%, sempre più vicino dunque alla soglia del 30% che segnerebbe il passaggio in zona arancione. Calano invece di due unità quelli in terapia intensiva, qui al momento i pazienti sono 54, due in meno rispetto a ieri, con un tasso di occupazione del 21,4%, da giorni ormai sopra la soglia del 20% prevista per il passaggio in arancione.

Il 62% dei positivi di oggi è vaccinato con 2 dosi, ma il tasso di no vax è molto più alto negli ospedali soprattutto in terapia intensiva: qui l' l'81% dei pazienti non è vaccinato.