Tra le tante date che scandiscono una battaglia di quattro anni contro le barriere fonoassorbenti, quella di ieri, 7 novembre 2022, è sicuramente la più importante. Storica. Almeno per Falconara, che ha vinto la sua partita di opposizione al muro sul mare. Quel muro che Rete Ferroviaria Italiana aveva prospettato di realizzare lungo la linea ferroviaria adriatica, per attutire il rumore dei treni e dei binari, ma da subito osteggiato da comitati, cittadini e politica perché avrebbe separato la città dalla spiaggia. Ad affossare definitivamente il progetto ci ha pensato il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha inviato una missiva alla stessa Rfi e per conoscenza agli altri Ministeri coinvolti, alla Regione Marche e anche al Comune di Falconara. I dettagli