Esserci per cambiare le Marche, dice lo slogan che diventa imperativo con le difficoltà lasciate dalle pandemia e prima dal sisma del 2016, ora i venti di guerra alle porte dell’Europa. Ma anche la grande opportunità dei Fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Curare l’oggi costruendo il domani è l’obiettivo che si è dato il 13esimo congresso della Cisl delle Marche a Colli del Tronto dove sono stati confermati Sauro Rossi al vertice regionale del sindacato cislino e la segreteria con Cristiana Ilari e Marco Ferracuti. Presente anche il numero 1 della Cisl Luigi Sbarra.