Lavori sempre più precari e meno stabili, fatta eccezioni per quelli stagionali pesantemente colpiti dalla pandemia.

La fotografia dell’Ires Cgil delle Marche sul lavoro.

Soffre il commercio, respira la manifattura.