La bolletta di luglio 2021 contro quella di luglio 2022. 53mila euro contro 113mila. Numeri che parlano da soli quelli presentati da Maurizio Stacchiotti, fondatore e presidente della CS Plastic di Recanati, azienda a conduzione familiare che si occupa da 35 anni dello stampaggio di articoli in materie termoplastiche.

Con una quindicina di macchine pronte a lavorare a ciclo continuo, la CS Plastic è una di quelle aziende cosiddette energivore, quelle cioè che consumano grandi quantità di energia. Eppure una bolletta così Maurizio Stacchiotti non se la sarebbe mai immaginata, anche perchè da tempo ha ridotto i cicli di produzione e spento alcune macchine. Senza un intervento del governo, spiega Stacchiotti che con la sua azienda da lavoro a 54 persone, tempo qualche mese e molte aziende fermeranno le produzioni.

 

 

Servizio di Laura Meda