Nel video, in presa diretta Endro Martini, geologo Sigea, Società Italiana di Geologia Ambientale mostra la vasca di espansione nell’area di Bettolelle a Senigallia, dopo la catastrofe del 15 settembre scorso. Si tratta di uno di quegli interventi messi in campo, dopo l’altra tragica alluvione del 2014. 

Ogni volta è sempre la prima volta, vale per le alluvioni, vale per i terremoti. 

La prevenzione è sempre parola d’ordine, anche in presenza di fenomeni al limite come una piena scaturita da un raro  temporale autorigenerare o una scossa di magnitudo 6.5, come accaduto nel centro Italia sei anni fa. 

Le bussole sono la mappa di pericolosità sismica e quella del rischio idrogeologico. Sui fiume, dice Martini, esperto di rischio idrogeologico la manutenzione per mitigare il rischio dovrebbe essere continua e costante. Eppure bisogna andare indietro al 1904, ad un Regio Decreto per capire come tutt’ora si tengono in sicurezza gli argini.