ANCONA – Il giro di appalti e subappalti per la realizzazione delle SAE del post sisma di ormai cinque anni nelle Marche: l’inchiesta era partita tra il 2017 e il 2018, e dopo la chiusura delle indagini a febbraio 2020 in questi giorni stanno arrivando agli indagati le notifiche con la richiesta di rinvio a giudizio da parte del Pm Irene Bilotta. Il prossimo 27 settembre è fissata l’udienza preliminare. Potrebbe aprirsi un processo per truffa, falso e abuso d’ufficio: nel mirino 19 persone e 15 aziende impegnate nell’allestimento degli alloggi del sisma.