ANCONA –  Domiciliari per Claudio Pinti, condannato a 16 anni e 8 mesi in primo grado per aver contagiato con il virus HIV l’ex compagna poi deceduta. Il camionista di Montecarotto aveva rifiutato per anni di curarsi, negando la malattia stessa che aveva ucciso la sua ex compagna. Ora avrebbe deciso di curarsi, motivo per cui è stato dato l’ok alla scarcerazione. 

 Lo sfogo della ex fidanzata rimasta contagiata Romina Scaloni nel video.