Il green pass obbligatorio dal 6 agosto nei luoghi pubblici individuati nell’ultimo decreto covid non è una soluzione. Ne è convinto il presidente della regione Marche Francesco Acquaroli che guarda con preoccupazione agli effetti negativi che l’obbligo della certificazione potrebbe avere sulla stagione turistica: dalla disdetta delle prenotazioni al rinvio di eventi in programma.