Promossi i sindaci delle Marche: sono tre i marchigiani nella top ten dei primi cittadini più amati d'Italia secondo la graduatoria stilata dal quotidiano Il Sole 24 Ore, tramite l'istituto di rilevazione Noto, che ha analizzato il gradimento dei primi cittadini dei capoluoghi di provincia ma anche i presidenti di Regione tra marzo e giugno 2022.

E così balza subito all'occhio la crescita del primo cittadino di Ascoli Marco Fioravanti, secondo d'Italia con il 64% dei consensi, battuto di un solo punto dal collega Luigi Brugnaro di Venezia. Una crescita continua quella del 39enne Fioravanti, nel giugno 2019, quando venne eletto, aveva il 59,3% dei consensi, con un trend di questo genere il prossimo anno potrebbe aggiudicarsi senaz problemi lo scettro delle fasce tricolori.

Buon piazzamento anche per il primo cittadino di Fermo Paolo Calcinaro, anche se con un trend in forte calo. Calcinaro perde infatti ben 12,4 punti rispetto al giorno della sua elezione nel 2020, quando aveva ottenuto uno strabordante 71,4% ma resta comunque tra i primi 10. Con il 59% dei consensi si piazza infatti al 7 posto ed è comunque il primo tra le fasce tricolore di ispirazione civica.

In calo ma sempre in buona posizione la prima cittadina di Ancona Valeria Mancinelli. Per lei il 58% dei consensi e il decimo posto in coabitazione però con i sindaci di Pordenone, Mantova e Novara.

Buone notizie invece per il Sindaco di Macerata Sandro Parcaroli, che passa da 52,8 a 54,5 , e si piazza al 32esimo posto. Scende invece il primo cittadino di Pesaro Matteo Ricci, 37esimo, che passa dal da 57,3% del 2019 al 54%.

Gradimento in calo anche per Francesco Acquaroli. Secondo il sondaggio del Sole 24ore sui presidenti di regione, che vede saldo al primo posto il governatore del veneto luca zaia, il presidente Acquaroli, 13esimo, perde infatti il 4% dei consensi rispetto al 2021 e il 4,1% rispetto alle elezioni regionali del 2020.

 

 

 

 

Servizio di Laura Meda