Non sono molti i sanitari della regione Marche che hanno scelto di non vaccinarsi contro il covid19, ma nei loro confronti sono state avviate le procedure previste dalla legge 76 che di fatto impone l’obbligo vaccinale per chi lavora in strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio assistenziali, pubbliche o private, nelle farmacie e nelle parafarmacie