Lo scenario è primaverile: cielo terso, sole e mare poco mosso. Ma appena due notti fa, tra Pasqua e Pasquetta, la forza delle onde ha eroso di nuovo il lungomare di Marina di Montemarciano