Anche il gesto semplice di andare a comprare il pane al forno di sempre diventa segno di vita e di ripartenza a Senigallia, dopo la tragica alluvione del 15 settembre scorso. Da circa una settimana l’odore di farina e di pagnotte appena sfornate è tornato al Rione Porto, una delle zone tra le più colpite dall’onda furiosa di acqua e fango che ha investito parte della città e diversi comuni della Valmisa. Una ripresa quella di questo forno a conduzione familiare che sa di rinascita, che ha il sapore buono e semplice del pane.