Al pensiero non si rinuncia, specie nei giorni dedicati al ricordo dei defunti. Ma i rincari si fanno sentire anche qui, nonostante il tripudio di profumi e colori che accompagnano il gesto gentile di andare a visitare le tombe di chi non c’è più. Secondo la Coldiretti Marche l’inflazione e i rincari energetici si fanno sentire anche in questo settore. Dai dati Ismea alla vigilia del Ponte di Ognissanti elaborati dall’associazione degli agricoltori, il prezzo medio dei crisantemi è cresciuto del 53% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno mentre sono più contenuti gli aumenti su gerbere e garofani ad esempio. I fiorai comunque cercano di mantenere a bada i prezzi e spesso le persone acquistano mazzi più piccoli e contenuti.