Il “riconoscimento del lavoro” con un contratto aggiornato, quindi la sicurezza, tema chiave in vista della riapertura delle scuole a settembre.
Si ferma ancora una volta l’autotrasporto, che sciopera un’intera giornata. Nelle Marche sono 1600 i lavoratori interessati.